Mission (ITA)

Oggetto principale degli Incontri Annuali del CISSR sulle origini cristiane (I e II sec.) è la ricerca su Gesù in prospettiva storica, l’esegesi dei primi scritti protocristiani in tutto il loro vasto corpo e in tutte le loro lingue, la storia del primo cristianesimo nel contesto giudaico ed ellenistico-romano (includendo quindi storia e testi del giudaismo biblico e extrabiblico, e storia e testi del mondo ellenistico-romano), l’archeologia e le scienze antichistiche relative, la papirologia, lo studio delle relazioni con il mondo giudaico ed ellenistico-romano in tutti i suoi aspetti. Tutte le diverse possibili metodologie sono incluse: esegetiche, storiche, storico-religiose comparatistiche, archeologiche, di scienze sociali e scienze umane, cognitiviste e ovviamente anche filologico-letterarie.

L’obiettivo è quello di creare un ambito in cui presentare e discutere esclusivamente la ricerca in atto, nei suoi tentativi e risultati più stimolanti e specialistici. In quest’ambito ognuno avrà la possibilità di presentare ciò che sta facendo e di discuterlo dal punto di vista scientifico con gli altri ricercatori. A questo scopo, dovranno essere coinvolti anche gli specialisti delle metodologie che si applicano, e perciò antropologi, sociologi, cognitivisti, letterati, papirologi, archeologi, ecc.

Molto importante sarà inoltre la discussione scientifica accurata e a più voci degli ultimi libri pubblicati.

L’iniziativa è possibile oggi, perché siamo in presenza di un numero significativo di studiosi delle ultime generazioni che hanno raggiunto un notevole livello, se si valuta con criteri internazionali. È opportuno che siano essi stessi a gestire in prima persona questa iniziativa, acquisendo subito una funzione di protagonisti seppure con il coinvolgimento di specialisti delle generazioni più anziane.

Spesso manca un clima di ricerca che stimoli e faccia avanzare la ricerca scientifica e permetta l’espressione delle energie scientifiche esistenti, soprattutto quelle dei più giovani. È perciò necessario dar vita a uno spazio in cui – indipendentemente dalle appartenenze confessionali o dalle preferenze metodologiche – sia possibile uno scambio scientifico aperto anche alla partecipazione internazionale. Avanzamento della ricerca scientifica, comunicazione italiana e internazionale del proprio lavoro, sono gli obiettivi che ci proponiamo.

Il Comitato promotore degli incontri annuali è formato da Mauro Pesce (Università di Bologna), Andrea Annese (Università di Roma “La Sapienza”), Luca Arcari (Università di Napoli “Federico II”), Peter Arzt-Grabner (Universität Salzburg), Francesco Berno (Università di Roma “La Sapienza”), Adriana Destro (Università di Bologna), Dario Garribba (Pontifica Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, Napoli), Claudio Gianotto (Università di Torino), Dorota Hartman (Università di Napoli “Federico II”), John S. Kloppenborg (University of Toronto), Mara Rescio (Universität Regensburg), Sarah E. Rollens (Rhodes College), Daniele Tripaldi (Università di Bologna), Daniel Ullucci (Rhodes College), Emiliano Rubens Urciuoli (Max-Weber-Kolleg, Universität Erfurt), Luigi Walt (Universität Regensburg).